benzonifabrizio
Sto caricando...

In difesa della patatina. Il mio intervento in Consiglio Comunale

Durante la lunga maratona che abbiamo affrontato per l'adozione della variante al PGT, il Consiglio Comunale ha dedicato lungo tempo alla discussione di un emendamento proposto dal Gruppo di Forza Italia a seguito dell'apertura su Corso Zanardelli di una friggioria d'asporto.



Un emendamento che chiede venga vietato d'ora in avanti l'apertura in tutto centro storico di attività quali: kebab, pizza al taglio, piadinerie, rosticcerie e friggitorie.


In tanti hanno scritto, "ma non avete nulla di meglio di cui parlare in consiglio?".
Apparentemente il tema è banale, è vero, ma ha fatto risultare due visioni differenti di città che si scontrano. 
Partiamo da un presupposto. Quella nuova friggitoria non mi piace particolarmente, ma non è questo il punto. Il punto è che non mi spaventa l'apertura di una friggitoria in centro storico come di un fast food o di una pizzeria d'asposto. Avete mai visto cosa accade in Piazza del Duomo a Milano o in una qualsiasi piazza d'Europa? 
Sono tutti servizi che aiutano a differenziare l'offerta della nostra città e a ripopolare il centro storico altrimenti riservato a chi è alla ricerca di mutande (di cui abbonda l'offerta!). Quello che serve sono regole per far si che gli interventi che verranno fatti in futuro siano di qualità, indipendentemente dalla tipologia dell'attività stessa. Non possiamo incentivare solo ristoranti di lusso nel centro perchè questo non vuol dire salotto, questa strategia vuol dire uccidere il centro. Non possiamo volere un Centro Storico in cui si gira solo in pelliccia parcheggiando il SUV magari davanti al Teatro perchè questo va in contrasto con il fatto che lo vogliamo affollato, piacevole, con un offerta di attività trasversare a tutte le età, le tasche, le esigenze. Purtroppo questo emendamento è stato accolto.



Cosi, per intenderci, in futuro non potrà più aprire una nuova "Schiaccia", locale recentemente aperto in via Mazzini e che è tutt'altro che elemento di disturbo.

I giornali dicono che è passato per voto unanime: fortunatamente, oltre a Brescia per Passione si sono astenute le altre civiche di centro sinistra, Al Lavoro con Brescia e Civica per Del Bono, oltre a Piattaforma Civica e X Brescia Civica per ragioni tecniche. 
Nell'intervento che pubblico qui di seguito ho cercato di spiegare le ragioni della nostra astensione.

Una frase che rubo dalla bacheca facebook di un amico credo riassuma al meglio il mio pensiero e la mia speranza:

"Le città che crescono puzzano, se vai a New York la prima cosa che noti è la puzza di certe strade. Ma senza puzza non c'è lavoro, non c'è cambiamento, e le città muoiono"

Ecco il mio intervento:


Reazioni: 
visioni 8775488465437470457

Posta un commento Disqus

Home page item

Seguimi!

Articoli più letti