benzonifabrizio
Sto caricando...

Sentinelle in Piedi in Piazza Duomo? Mi trovate in Piazza Vittoria con chi difende i diritti.

Domani in Piazza Duomo si riuniranno le Sentinelle in Piedi.



I motivi ufficiali per cui le sentinelle "veglieranno" domani sono i seguenti:

"In Italia le Sentinelle in Piedi sono nate in difesa della libertà di espressione messa in discussione dal ddl Scalfarotto, già approvato dalla Camera e ora al Senato.  Presentato come necessario per fermare atti di violenza e aggressione nei confronti di persone con tendenze omosessuali, il testo è invece fortemente liberticida in quanto non specifica cosa si intende per omofobia lasciando al giudice la facoltà di distinguere tra un episodio di discriminazione e una semplice opinione.
Con questa legge chiunque faccia rifermento ad un modello di famiglia fondato sull’unione tra un uomo ed una donna, o sia contrario all’adozione di bambini da parte di coppie formate da persone dello stesso sesso, potrebbe essere denunciato e rischiare fino a un anno e sei mesi di carcere"
La realtà è che le sentinelle in piedi si oppongono a qualsiasi riconoscimento di diritti per le coppie omosessuali e non solo, ma sopratutto, ancora più grave, criticano anche l'adesione dell'amministrazione comunale alla Rete Re.a.dy., rete dei Comuni anti discriminazione.

Per intederci, ecco le finalità dell'adesione alla Rete Ready.



"La RE.A.DY è LA Rete Nazionale delle Pubbliche Amministrazioni Anti Discriminazioni per orientamento sessuale e identità di genere.

Nata nel 2006 su proposta dei Comuni di Torino e Roma nell'ambito del Convegno "Città amiche", la Rete RE.A.DY. si è costituita per diffondere buone prassi su tutto il territorio nazionale e per valorizzare le esperienze già attuate perché diventino patrimonio comune, non solo degli Amministratori pubblici locali e regionali italiani, ma anche dei partenariati locali di società civile, che collaborano a contrasto delle discriminazioni e per promuovere una cultura dell'accoglienza e del rispetto reciproco, in cui le differenze siano considerate una risorsa da valorizzare.

Le finalità della Rete RE.A.DY. sono volte a:

  • individuare, mettere a confronto e diffondere politiche di inclusione sociale per le persone lesbiche, gay, bisessuali, transessuali e trans gender realizzate dalle Pubbliche amministrazioni a livello locale;
  • contribuire alla diffusione di buone prassi su tutto il territorio nazionale mettendo in rete le Pubbliche Amministrazioni impegnate nella promozione dei diritti delle persone lgbt;
  • supportare le PA nella realizzazione di attività rivolte alla promozione e al riconoscimento dei diritti delle persone lgtb."
Per questa ragione, domani non mi troverete in Piazza Duomo bensì in Piazza Loggia, con tutti coloro che vogliono manifestare a difesa dei diritti, senza avere paura della parola AMORE!




Reazioni: 
Ubicazione: Brescia BS, Italia
sentinelle in piedi 4738494686837175054

Posta un commento Disqus

Home page item

Seguimi!

Articoli più letti