benzonifabrizio
Sto caricando...

Ma se le banche arrivano prima della politica, c'è da preoccuparsi?

Nello stereotipo italiano e non solo, le banche non sono esattamente l'istituzione percepita come più vicina ai bisogni dei cittadini e delle persone. 

Non associamo alla parola  banca aggettivi come flessibilità, lungimiranza, diritti, bensì altri non proprio positivi.

Eppure, una notizia mi ha sconvolto. Banca Intesa, in accordo con i sindacati, estende il congedo per matrimonio a tutti: eterosessuali e omosessuali, con rito celebrato in Italia o all'estero, civile o religioso!


Un accordo che supera di gran lunga le normative vigenti in Italia in temi di riconoscimento dei diritti civili e che si spera possa essere esteso ad altre banche al più presto.

La domanda che mi sorge spontanea è la seguente: se anche la cattolica Banca Intesa SanPaolo si allinea a delle posizioni che vengono percepite oramai come scontate dalla stragrande maggioranza degli italiani, perchè la politica non è in grado di farlo, indipendentemente dal colore politico della stessa?

E' forse l'ennesima dimostrazione (come se fosse necessaria) che oramai la distanza fra i ragionamenti politici e quelli dei cittadini è sempre più marcata?

Reazioni: 
Ubicazione: Brescia BS, Italia
unioni civili 7089137708971501014

Posta un commento Disqus

Home page item

Seguimi!

Articoli più letti