benzonifabrizio
Sto caricando...

Quelle dichiarazioni del Papa sulla mafia, per niente scontate!

Era il 21 giugno quando Papa Francesco ha pronunciato le seguenti parole



"La 'ndrangheta va combattuta perché adora i soldi e non il bene comune. Quando all'adorazione del Signore si sostituisce l'adorazione del denaro si apre la strada al peccato, all'interesse personale e alla sopraffazione. Quando non si adora il Signore si diventa adoratori del male, come lo sono coloro che vivono di malaffare, di violenza, la vostra terra, tanto bella, conosce le conseguenze di questo peccato. La 'ndrangheta è questo: adorazione del male e disprezzo del bene comune. Questo male va combattuto, va allontanato, bisogna dirgli di no. La Chiesa che so tanto impegnata nell'educare le coscienze, deve sempre più spendersi perché il bene possa prevalere. Ce lo chiedono i nostri ragazzi. Ce lo chiedono i nostri giovani, bisognosi di speranza. Per poter rispondere a queste esigenze, la fede ci può aiutare. Quelli che non sono in questa strada di bene, come i mafiosi, questi non sono in comunione con Dio, sono scomunicati"

Parole che il 21 giugno ho ritenuto belle ma ovvie, scontate. 



Mi sbagliavo!Quelle parole non sono affatto ne banali ne scontate. Non tanto perchè nessuno prima le aveva mai pronunciate con tanta chiarezza, bensi perchè vanno a sconvolgere alcune "tradizioni" che forse in molti sottovalutavano.

Vedi link seguenti:

L'inchino della statua al Boss 
Mafiosi si rifiutano di andare a messa nelle carceri molisane

Bravo Papa Francesco
Reazioni: 
Ubicazione: Città del Vaticano
processione 136844951591615138

Posta un commento Disqus

Home page item

Seguimi!

Articoli più letti