benzonifabrizio
Sto caricando...

Urge revisione delle rendite catastali

Nel giorno delle tasse, cosi è soprannominato il 16 giugno 2014 per la quantità di scadenze che si sono accumulate, il governo si riunisce con all'ordine del giorno la revisione delle rendite catastali.

Un'urgenza emersa anche in alcune delle commissioni Bilancio del nostro Comune. In più occasioni, infatti, sia io che Francesco Onofri abbiamo chiesto si sollecitasse il Governo ad una revisione delle rendite catastali per rendere realmente più equa la tassa (non equa) sulla casa.




La mancata revisione delle rendite negli ultimi decenni ha provocato profonde ingiustizie.

Finalmente sembra che il governo si voglia muovere in questa direzione. Preoccupata, l'agenzia del Demanio ha già precisato che ci vorranno più di 5 anni per avere una mappatura completa. 

Speriamo molto meno, come richiesto dal Governo.

Ecco il testo dell'articolo di corriere.it

Immobili- I valori delle rendite in base ai metri quadrati:
Il primo decreto legislativo di attuazione della riforma fiscale potrebbe essere varato già questa settimana dal Consiglio dei ministri. Conterrà le regole per le nuove commissioni censuarie che dovranno revisionare le rendite catastali di 62 milioni di immobili. Si procederà valutando non più i vani ma i metri quadrati e le zone di ubicazione. L’operazione richiederà anni: 5 secondo l’Agenzia del demanio, ma il governo vorrebbe stabilire tempi più rapidi. Contro le nuove rendite catastali il cittadino potrà presentare ricorso. Dalla riforma del catasto, promette il governo, non deriverà un aumento delle imposte sulla casa, ma una distribuzione del prelievo più rispettosa del valore reale degli immobili.
Reazioni: 
Ubicazione: Presidenza del Consiglio dei Ministri, Piazza Colonna, 370, 00100 Roma, Italia
revisione 8700764021517739858

Posta un commento Disqus

Home page item

Seguimi!

Articoli più letti