benzonifabrizio
Sto caricando...

La nostra dichiarazione di voto sulla variazione al bilancio Preventivo 2014 (di Mafalda Gritti)

Sig. Presidente , Colleghi Consiglieri,

Non nascondiamo le preoccupazioni e i dubbi che sono soste anche al nostro gruppo  quando abbiamo affrontato la proposta  della giunta di  variazione del bilancio.

Dubbi e preoccupazioni che non sono solo legittime ma doverose per coloro che vogliono svolgere al meglio il loro compito di consiglieri comunali.

Non ci hanno aiutato in un primo  momento , ne i tempi ne le modalità che ci sono state proposte ed anche noi come altri gruppi  sia di maggioranza che di opposizione abbiamo chiesto più tempo e più condivisione.

A differenza però dei gruppi di opposizione, a noi modalità e tempi diversi servivano per CAPIRE E CONDIVIDERE.

Gli ulteriori  approfondimenti e dibattiti in commissione prima e in consiglio oggi ci portano a dire che questa manovra non è solo utile ma è necessaria per garantire equilibrio di bilancio , per evitare nel prossimo anno un buco quantificato in 22 milioni circa e per raggiungere l’obbiettivo , dichiarato ad inizio andato di “abbattimento del debito “.

Un obbiettivo reso sempre più obbligato dalle attuali condizioni economiche di cui molto si è già parlato e dagli “stress economici” a cui il mercato ci sottopone che diventano elementi destabilizzanti di ogni scelta che noi oggi compiamo e che potrebbe vederci costretti ad ulteriori modifiche in corso d’opera  e qui sta la ragione principale  di questa manovra .



In questa condizione credo sia evidente la  difficoltà a fare previsioni , coloro che dichiarano con certezza il fallimento o il successo di questa manovra hanno doni di preveggenza che noi non abbiamo , cosi come,  non riteniamo utile affidarci alla divina provvidenza perchè il nostro spirito laico ci dice che le cose concrete e misurabili oggi sono  :

Da un lato la convinzione  che la maxivariante possa con la ristrutturazione del debito evitare il disequilibrio -  liberare risorse in parte corrente e recuperare con un nuovo mutuo , soldi per gli investimenti.
Dall’altro la fiducia che noi riponiamo nell’assessore Panteghini che , con il supporto tecnico della ragioneria , ha individuato una strada che noi consideriamo percorribile.

( si continua a parlare  di alta tassazione per i cittadini) questo è un argomento non più utilizzabile se non in termini di propaganda spiccia perché dal 2014, come già più volte detto il peso fiscale a carico dei cittadini è diminuito e questa manovra nulla modifica nel capitolo entrate sul tema della fiscalità)

Le variazioni di bilancio  quando sono necessarie , e questa lo è , vanno fatte.

Un’amministrazione virtuosa non può stare ferma come ha fatto invece l’amministrazione uscente che oggi , dall’alto delle sue competenze in tema di risanamento dei bilanci del comune , competenze acquisite evidentemente dopo il termine del loro deficitario mandato , ci snocciola una serie di soluzioni che si traducono in un invito a “stare fermi, a non fare nulla “ aspettando che la buriana passi , ma questo oggi non è ne possibile ne opportuno.



In questi giorni , alla luce di quanto saremmo stati chiamati a deliberare , anche il nostro gruppo, pur avendo la massima fiducia nell’assessore Panteghini , è andato alla ricerca di pareri e consigli da coloro che di bilanci pubblici e della buona amministrazione se ne intendono , non ci saremmo mai sognati, con tutto il rispetto, di chiedere un parere  a Paroli o Maione perché la loro inefficacia è già stata certificata da 5 anni di governo della città.

Sul tema degli investimenti in conto capitale ci sono alcune importanti novità .

A questo proposito condividiamo la necessità espressa dal collega Onofri di una  condivisione delle scelte attraverso il coinvolgimento dei consiglieri comunali e lo diciamo non perché non condividiamo le scelte in delibera contenute ;
Come si fa a non condividere i progetti messi in campo sui temi ambientali a partire dalle bonifiche , o sugli impianti sportivi , sulla manutenzione della città o  sulla cultura con il completamento della quarta cella , il teatro romano e la Pinacoteca  sulla quale mi soffermo per dire che condividiamo lo spostamento dell’insufficiente risorsa messa in campo dalla giunta Paroli ( 1,4 milioni di euro contro gli 8 necessari ) , hanno sbagliato i conti , ma la ristrutturazione della Pinacoteca è un’opera importante che sa da fare .

Lo stralcio di largo formentone va bene , non l’avevamo mai considerato una priorità , anche la manutenzione delle fontane è un tema importante ma dentro queste grandi o piccole opere noi crediamo si debbano trovare le risorse (che non sono molte) per sistemare l’edificio che ospita (pagandosi affitto e utenze) l’unico centro antiviolenza presente nella nostra città che per effetto dell’adesione dell’italia alla convenzione di Istanbul , della raccomandazione del Consiglio d’Europa  e della legge antiviolenza della regione lombardia ,  ne dovrebbero avere uno ogni 10.000 abitanti , è lo spazio della casa delle donne che da molti anni opera nella nostra città e che ogni anno aiuta  centinaia di donne vittime di violenza con un supporto gratuito sia dal punto di vista psicologico che legale oltre che i percorsi educativi e culturali sul tema della violenza alle donne . dimostriamo anche noi di crederci e di esserci.



Abbiamo citato queste opere e questi temi proprio a dimostrare l’importanza di conoscere e condividere ciò che per la città e per i cittadini è importante .

Noi crediamo che su questi e altri temi sia importante l’apertura anche alle forze di minoranza che
hanno a cuore il bene della città prima ancora che quello della parte politica che rappresentano.

A noi non piacciono i toni da comizio che si assumono talvolta sia in commissione che in consiglio, in particolare  quando c’è la diretta , a noi piace ragionare sulle cose che si vorrebbero fare e su ciò che si potrebbe fare con spirito libero ed ognuno nel proprio ruolo.

Noi come  gruppo convintamente  dentro la maggioranza con la voglia di portare con spirito costruttivo i nostri dubbi , le nostre critiche , le nostre idee , i nostri progetti perché la maggioranza si possa arricchire anche dei nostri contributi e perché la sua rappresentanza sia più ampia fra i cittadini .

Con questo spirito voteremo a favore della delibera.


Reazioni: 
Ubicazione: Palazzo della Loggia, Piazza della Loggia, ., 25121 Brescia BS, Italia
variazioni 4314672253812116860

Posta un commento Disqus

Home page item

Seguimi!

Articoli più letti