benzonifabrizio
Sto caricando...

Una lezione ben riuscita di cultura sportiva.

Quest'anno ho seguito dalla prima all'ultima partita del Basket Brescia. Avevo scritto in tempi non sospetti il perchè.



La stagione è andata come andata, le aspettative erano tante, eppure Brescia non ha mollato, mai, neanche quando i play-off erano oramai non più azzannabili.



Come non condividere questo bellissimo corsivo di Tiziano Tognoli sul Giornale di Brescia di lunedi dal titolo, "Una lezione ben riuscita di cultura sportiva"


"In duemila sugli spalti per una partita che conta meno della briscolata tra amici al BarSport,una squadra che non ha più nulla da chiedere al proprio campionato che azzanna la preda come una leonessa affamata dopo giorni a ciondolare nella Savana senza nulla da mettere sotto i denti.
«Èil basket,ragazzo mio» raccontiamo al piccolo amico, e insieme alla nostra coscienza, che ci
chiedono perché ieri è stato tutto così bello,unico, innaturale. Di più: abbiamo visto gente con
la sciarpa di Brescia palpitare per una palla contesa, saltare come un tappo di Franciacorta a
un canestro da 3 di Fultz o dopo una schiacciata di Giddens,ci siamo sentiti in colpa con noi stessi nel non essere riusciti a vivere con lo stesso pathos quello che abbiamo approcciato come un triste e solitario finale. Invece è stato bellissimo.
Il trionfo della cultura dello sport, il senso di appartenenza, l’orgoglio d’indossare una maglia.
Il pubblico del San Filippo ha mandato un messaggio di fedeltà, passione e tifo candido. Bambini,
mamme,giovani e attempati. Tutti lì a crederci come fosse ancora la finale con Pistoia della
scorsa stagione. Maspero che si sbuccia le ginocchia, Di Bella che invita il gruppo a prendersi quest’ultima soddisfazione e a dare regolarità al campionato. Per Torino aver perso questa
battaglia vuol dire aver in parte compromesso un play off dove avrebbe dovuto recitare da favorita
e invece partirà senza nemmeno il fattore campo nel primo turno.
Chi invece eractra gli ottocento delle prime partite di Dna nel 2009, ieri avrà potuto dire «c’ero, ci
sono e ci sarò». Insieme a tanti altri amici. Nel giorno del ricordo, con gli eroi della Cidneo ingrigiti,
appesantiti,con le occhiaie eppure «sempre giovani e belli», c’è stata la certificazione che il tifoso bresciano è tornato a santificare la domenica pomeriggio con il basket. A prescindere dai risultati e dalla retorica. Perché questo è il basket, ragazzo mio.

A parer mio"


Reazioni: 
Ubicazione: Parcheggio San Filippo, Via del Franzone, 25127 Brescia BS, Italia
tiziano tognoli 354188708429426098

Posta un commento Disqus

Home page item

Seguimi!

Articoli più letti