benzonifabrizio
Sto caricando...

Dote Scuola, i dubbi del nostro Gruppo Consiliare e dei genitori

Durante il dibattito in Consiglio Comunale sul Bilancio Previsionale 2014, Mafalda Gritti aveva attaccato, difendendo le scelte dell'amministrazione comunale in termine di Scuole, la Regione Lombardia e le modifiche alla dote Scuola che vanno senza alcun dubbio a favorire la Scuola Privata rispetto a quella Pubblica.



Queste sono state le sue parole:

"Ma anche nella Pubblica istruzione dove risultano evidenti  gli sforzi fatti per recuperare risorse, sostituendoci anche a competenze non nostre,  nella volontà di risolvere alcuni dei molteplici problemi che affliggono la scuola , contrariamente a quanto fatto dallo stato che in questi anni sulla scuola pubblica è andato giù con la mannaia,
Ma anche di  quanto fatto dalla Regione Lombardia dove  quest’anno l’amministrazione Maroni , con una delibera approvata a gennaio e dai bei propositi, ha deciso di modificare i criteri di assegnazione della dote scuola , tagliando il contributo ai redditi più bassi .Questo in buona sostanza significa che le famiglie di studenti delle scuole elementari statali lombarde con redditi da zero a 14.458 euro di  Isee , da quest’anno non avranno più alcuna integrazione al reddito proprio nel momento che le famiglie diventano sempre più povere. (si erogavano voucher che andavano da un minimo di sessanta euro a centodieci per alunno con reddito inferiore a 15.458 euro)Lo stesso trattamento viene inoltre riservato agli studenti del triennio delle superiori (3-4-5) ai quali veniva data sotto forma di voucher che andavano da un minimo di 140,00 euro a 290,00 per acquisti di beni e servizi scolastici .Ci si potrebbe dire che in tempo di crisi sono necessari dei tagli e sarebbe onesto dirlo, in realtà si sono voluti aumentare i contributi a coloro che hanno un’isee fino a 38.000 euro per le scuole medie e superiori paritarie.Agli studenti delle scuole statali il contributo è passato da 10 a 5 mlioni , mi pare un bel taglio .Ecco perché facciamo fatica a credere alle “battaglie ideologiche a favore delle famiglie  che strumentalmente risuonano in questa aula da coloro che, governando la città prima e governando da secoli la Regione, sulle famiglie e sui servizi hanno tagliato in maniera elegante ma pesantissima"


Convidiamo quindi quanto anche i genitori di alcune scuole pubbliche stanno dicendo.


Ecco l'articolo del Giornale di Brescia di ieri



Reazioni: 
Ubicazione: Palazzo della Loggia, Piazza della Loggia, ., 25121 Brescia BS, Italia
scuola 4318800306078405793

Posta un commento Disqus

Home page item

Seguimi!

Articoli più letti