benzonifabrizio
Sto caricando...

Viaggiare serve per imparare!

Viaggio più che posso, forse anche troppo.

Lo faccio perchè credo serva per staccare la testa dalla routine, perchè si vive una volta sola, ma soprattutto perchè sono convinto che vedere paesi, città e culture differenti dalla nostra, serva sempre per influenzare, in meglio, la nostra.

Portare a Brescia le migliori idee che si sono viste in giro per il mondo è fondamentale, perchè spesso importare e imitare è più facile che creare.

Sono tornato da Amsterdam, i primi di gennaio, affascinato da quanto si è fatto per la cultura.



Ho dedicato due giorni ai musei, i più famosi e i meno frequentati. E subito un dato di fatto: tutti erano dotati di wi-fi, fondamentale per agevolare i turisti alle prese con costosi contratti di roaming per poter accedere ad internet.

Nella maggioranza dei musei, infatti, era presente una rete wi fi gratuita. Un'unica condizione per accedere, obbligata dal proprio telefonino, mettere mi piace su un social network a propria scelta alla struttura in oggetto. Un metodo scelto che fa si che oggi, a distanza di 20 giorni, io continui a vedere sulla mia bacheca di Facebook gli aggiornamenti di tutti i musei da me visitati, un bel modo per incrementare follower, un bel modo per continuare ad aggiornare i turisti!

E poi la possibilità di taggarsi. Possibilità è una brutta parola, perchè si è incentivati a farlo, dagli # suggeriti, dalla presenza dei musei sui social network, dal simbolo della macchina fotografica che ti indica esplicitamente che quelle opere possono essere fotografate e che ti invitano a farlo e a taggarti li!

Un concetto, che si è recentemente utlizzato anche a Brescia ma che ancora è lontano in Italia, per cui taggarsi in un museo, mostrare ai propri followers le opere contenute, non è un modo per disincentivare la loro visita, bensì, al contrario, un modo per attrarre nuovi turisti.

Ho postato qualche decina di foto, attratto soprattutto dalle opere presenti nello Stedelijk. Le pagine ufficiali dei musei mi hanno immediatamente commentato e  ritwittato. Non hanno avuto paura delle mie foto, le hanno utilizzate!

E poi la presenza dell'enorme scritta I amsterdam davanti al principale museo, ho provato a cercare il tag su twitter, si trovano centinaia di fotografie al giorno.


Infine la tessera, 60 euro per due giorni, con decine di ingressi e servizi gratuiti, dalla bici al traghetto, dall'ingresso ai musei in città a quelli nelle città vicine!


Il nostro paese ha il primo patrimonio artistico del mondo, ma non è il primo paese per numero di turisti, Si può migliorare. Dobbiamo migliorare!




























Reazioni: 
Ubicazione: Amsterdam, Paesi Bassi
wifi 7344737300002707089

Posta un commento Disqus

Home page item

Seguimi!

Articoli più letti