benzonifabrizio
Sto caricando...

Lo Sport deve essere educativo. Anche ai genitori dare l'esempio!

L'altro giorno scorrendo LaStampa.it mi sono soffermato su una notizia come tante, ma che secondo me è passata in sottotono.
Un gesto normale, che dovrebbe fare qualunque allenatore, ma che invece, diventa un gesto isolato che, tra l'altro, rischia anche di provocare una squalifica e una sconfitta a tavolino per allenatore e squadra in oggetto.




Al centro di tutto Alessandro Birindelli, (linko il profilo wikipedia per capire che non è l'ultimo arrivato), oggi allenatore di una squadra pisana di esordienti.



Birindelli è famoso per aver fatto firmare un codice etico, non solo ai giocatori, ma pure ai genitori. E quando durante un partita, dopo aver subito un goal, è scoppiata una rissa di cattivo gusto sugli spalti (tra l'altro fra i tifosi della stessa squadra), Birindelli non ha esitato a ritirare la squadra e far definitivamente finire la partita.

Un gesto provocatorio da un lato, educativo dall'altro. Nell'uscire, Birindelli se l'è presa proprio con i genitori oggetto della lite, che invece di essere esempio sportivo e non solo, diventano motivo di vergogna per i giocatori stessi.



Un gesto che è costato la sconfitta a tavolino per la sua squadra (poca cosa in confronto alla lezione che i ragazzi hanno imparato) e una probabile squalifica per l'allenatore stesso (anche se si attende giudizio).

Un raro esempio che se applicato da tutti, porterebbe alla fine di decine di partite dilettantistiche dove, non i giocatori, ma i genitori, sono i primi a disapplicare i principi sportivi del rispetto.

Lo Sport è un'altra cosa, ma purtroppo, non tutti lo riescono a capire!

Per me, BRAVISSIMO BIRINDELLI!
Reazioni: 
Ubicazione: Pisa PI, Italia
SPORT GIOVANILE 23898353979063081

Posta un commento Disqus

Home page item

Seguimi!

Articoli più letti