benzonifabrizio
Sto caricando...

L'aeroporto di Montichiari parte 3: l'odissea delle compagnie aeree (di Francesco Rusconi)

Dopo le prime due tappe della storia dell'aeroporto di Montichiari scritte da Francesco Rusconi, ecco la terza puntata che analizza l'odissea attraversata dalle tante compagnie aeree che hanno provato a stabilizzarsi a Montichiari.

Trovate qui la prima puntata (dal dopoguerra al 1999) e qui la seconda (15 marzo 1999, Brescia mette le ali).

Ecco la nuova puntata:

Dopo la riapertura dell'aeroporto di Verona del 31 maggio 1999, da Montichiari traslocarono quasi tutti i voli. A quel punto il nostro aeroporto si trovò di fronte alla difficile situazione di trovare un ruolo all'interno del "Sistema Aeroporti del Garda". In quanto a collocazione geografica, cioè lontano da centri abitati  e con le estremità della pista con ampi spazi di sicurezza immersi nei campi coltivati, la sua posizione strategica in una zona altamente industrializzata faceva di Montichiari uno scalo ideale per i Vettori Cargo, che generalmente usano aeroplani di grosse dimensioni e anche quadrimotori ( i cosiddetti "fusoliera larga" o "wide body" ).





Per soddisfare le esigenze cargo l'aeroporto negli anni 2000  dovette adeguare le proprie infrastrutture alle esigenze di scarico/carico, movimentazione e stoccaggio delle merci, attività per cui non fu inizialmente dotato, ma che in seguito furono oggetto di grossi investimenti; fondamentale è stata la realizzazione del "Garda Cargo Center" , una struttura tecnologicamente e logisticamente perfetta che può movimentare 110.000 tonnellate/anno. E' stato ampliato il vecchio piazzale aeromobili ed è stato portato ad 80.000mq con la possibilità di ospitare 17 aeromobili di cui 6 tipo Boeing 747.  E' stato implementato il sistema ILS di atterraggio strumentale in categoria superiore, per permettere l'operatività dell'aeroporto anche con visibilità ridotta fino a 75 mt. Non da ultimo va ricordato che nel 2010 l'aeroporto viene servito finalmente da una condotta che da Ghedi trasporta il cherosene allo scalo, permettendo un risparmio del 20% sui costi.
A fronte di questi investimenti purtroppo Montichiari, nonostante oggi sia l'HUB principale italiano per i voli postali, sul fronte cargo ha ospitato  grosse iniziative che oggi non esistono più.
Dopo alcune compagnie cargo come la Femar che ha operato nel 2003 alcuni voli da Catania ed Alghero, la prima importante iniziativa è stata la compagnia Ocean Airlines che ha avuto proprio a Montichiari il suo quartier generale. Fondata nel settembre 2003 ha iniziato le operazioni  nel novembre 2004; occupando fino ad un centinaio di dipendenti, la compagnia è arrivata ad avere una flotta di tre Boeing 747 che da Montichiari decollavano più volte la settimana per  destinazioni in Asia ( Hong Kong, Shanghai, Abu Dhabi …) ed Africa. A Montichiari aveva anche costituito una scuola  di pilotaggio appositamente per Jumbo Jet, unica in Italia; ma le speranze finirono quando l'azienda fallì nel 2008.
La seconda, importante, novità fu l'arrivo della Jade Cargo a fine 2006, compagnia cinese basata a Shenzen (e controllata per metà dalla Lufthansa ) che faceva scalo settimanalmente con un nuovo e fiammante Boeing 747/400 dalla caratteristica livrea verde/bianca. Anche questa iniziativa finì con lo spostamento dello scalo a Malpensa  e successivamente l'annuncio della liquidazione della compagnia nel 2012. 



Sul fronte passeggeri il nostro aeroporto ha vissuto una vera e propria odissea senza fine, compagnie che hanno operato per qualche mese e poi o sono fallite o se ne sono letteralmente andate: la tratta Brescia - Roma, in teoria la più richiesta durante l'anno, è quella che ha visto il maggior alternarsi di operatori. Al riguardo può essere chiarificante una imbarazzante cronistoria:

1)Nel 2000 è la Air Dolomiti a proseguire il Brescia-Roma, ma poi nel 2001 la compagnia abbandonerà la tratta.

2) Nel 2001 si fa avanti la Alpi Eagles, ma nel giro di un anno la tratta viene lasciata scoperta per scarsità di traffico .

3) Nel febbraio 2002 è la Gandalf Airlines ( già vettore ufficiale del Brescia Calcio) che si propone di coprire la tratta su Roma… e si parte inizialmente con ben tre collegamenti giornalieri. Inoltre il 21 giugno del 2003 vengono annunciate nuove rotte per Napoli, Bari, Pisa, Barcellona e Madrid… il 29 febbraio 2004 viene dichiarato il fallimento della compagnia dal tribunale di Parma.

4) Sempre nel febbraio 2004, per coprire le tratte lasciate da Gandalf, arriva la Air Alps, (società austriaca con sede a Innsbruck ma controllata da un gruppo di imprenditori altoatesini) che inizia con un volo giornaliero per Roma da lunedì a venerdì. Dal 20 settembre 2004 le frequenze salgono a 4 voli giornalieri per la capitale. Viene pure aggiunto un comodo volo stagionale per Olbia



5) Il 28 Aprile 2005 è invece la Ryanair che irrompe sulla scena aeroportuale rilanciando con due voli giornalieri per Ciampino. La Air Alps nel frattempo cancella i propri voli a partire dal marzo 2005. Ma purtroppo già nella prima metà del 2006 Ryanair sposterà il volo per Ciampino da Montichiari a Orio al Serio . 

6) A Febbraio 2006 viene annunciato un nuovo collegamento giornaliero con Fiumicino a partire dal 27 marzo e operato dal vettore del gruppo svizzero VoliAmo- Solinair . L'iniziativa però non partirà mai.

7)Alla fine del 2007 viene presentata la nuova compagnia aerea "AirBee" che opererà sulla tratta Brescia - Roma dal 4 febbraio 2008. Verranno aggiunte poi altre rotte per Napoli , Crotone e Olbia.
Ma il 10 settembre del 2008 i voli vengono sospesi e il 15 dicembre l'assemblea societaria delibera lo stato di liquidazione.

Dal 2008 l'Aeroporto di Montichiari non ha più un collegamento aereo con Roma. 
Con l'annuncio di Ryanair del novembre 2010 di spostare i voli da Brescia a Verona, di fatto lo scalo di Montichiari non ha più voli di linea regolari.
A Giugno 2013 viene presentata la nuova compagnia vietnamita Cargo Vector Aviation che avrebbe dovuto collegare da ottobre Montichiari con Ho Chi Minh City  grazie ad un nuovissimo Airbus.  La compagnia ha poi dichiarato che per alcune problematiche i voli sarebbero stati rinviati. 

Stiamo ancora aspettando.


Reazioni: 
Ubicazione: Aeroporto di Brescia - Montichiari (VBS), Via Aeroporto, 34, 25018 Montichiari BS, Italia
storia 6656306732988661139

Posta un commento Disqus

Home page item

Seguimi!

Articoli più letti