benzonifabrizio
Sto caricando...

Turchia come Siria. Troppe analogie. (di Giulio Tonincelli)

Ho seguito i post scorsi sui fatti Turchi ed ho ascoltato con molta attenzione la denuncia di Fabio Perrone.
Sono stato da poco in Siria a documentare l'operato di una Onlus e quando sono scoppiate le proteste in Turchia di primo impatto mi sono quasi infastidito del
fatto che i media italiani e gli spettatori avessero posto così tanta attenzione su questa protesta, per quanto giusta e ideologica fosse.
Perchè parlare dei 1.000 feriti in Turchia quando al confine sud di questa stessa nazione si sta consumando un orribile tragedia da ormai due anni con più di 80 mila morti ufficiali
ed un regime che, sostenuto da Russia e Iran, bombarda e distrugge ogni notte interi villaggi senza che nessuno al mondo, nonostante l'ONU già nel 2011 avesse accusato Assad di crimini contro l'umanità, si muova per contrastare una situazione tanto drammatica.
Sto parlando ovviamente della Siria che vive ormai una situazione che per il mondo e per la nazione stessa, è diventata quasi la normalità. La quotidianità dei fatti drammatici che si susseguono non fanno più notizia!





bambini tra le macerie di un quartiere distrutto, città di A'zaz

Dopo le prime sensazioni riguardo la piazza Turca ho fatto ricerca e mi sono documentato per capire le reali motivazioni che spingono queste persone a manifestare.
Ed ascoltando le parole di Fabio è stato poi semplice trarre conclusioni e fare paragoni ...

In Siria ho avuto modo di conoscere il racconto di alcuni medici che durante le proteste ad Aleppo 2 anni fa, quando scoppiò la rivoluzione PACIFICA contro il regime di Assad, furono costretti dal governo stesso a falsificare i documenti di morte dei civili nascondendo al mondo quello che stava realmente succedendo. Alcuni di questi medici si rifiutarono, i più fortunati riuscirono a scappare ed ora prestano aiuto presso ospedali non ufficiali sia in Siria che in Turchia.


Ospedale Bombardato, città di Aleppo



Queste due realtà così simili, vicine non solo geograficamente cercano di far sentire le proprie voci nonostante i rispettivi governi cerchino di nasconderle e nonostante i media
ci facciano vedere solo una parte della medaglia. Incito quindi chi ha la possibilità di documentare e raccontare i fatti di continuare a farlo.


Perchè la Turchia non diventi una seconda Siria!!!!
Reazioni: 
Ubicazione: Puegnago sul Garda BS, Italia
turchia 8010616538285324548

Posta un commento Disqus

Home page item

Seguimi!

Articoli più letti