benzonifabrizio
Sto caricando...

Quello che sta accadendo in Turchia non è una protesta ambientalista




In tanti stanno commentano la grande rivolta che da due giorni sconvolge la Turchia.



Per una volta però, non sono gli integralisti religiosi in Piazza, non sono le religioni a muovere le proteste, sono le persone comuni e, come in tante altre occasioni in passato, i giovani.

Tutto nasce in realtà dalla decisione autoritaria della creazione di un nuovo centro commerciale nel centro storico di Istambul, con conseguente distruzione del Gezi Park.

Quello che accade non è una semplice rivolta ambientalista, non è la rivolta per un parco in se, ma per un modo di pensare che nelle ultime settimane sta devastando la vita a tanti giovani turchi.

Decisioni autoritarie, più o meno violente, che stanno influenza il modo di vivere delle persone comuni. Non solo questo tipo di scelte urbanistiche, ma nuovi divieti sull'uso dell'Alcool, restrizioni di baciarsi in pubblico, divieto di pubblicare foto di donne in abiti corti.

Una rivolta, insomma, che punta contro un governo autoritario e integralista, una rivolta di un mondo giovanile abiutato oramai alle libertà minime che un paese che vuole aderire all'Unione Europea, non può non avere!

 Quello che sta succendo è spiegato molto bene qui
Reazioni: 
Ubicazione: Puegnago sul Garda BS, Italia
turchia 9131274588279524232

Posta un commento Disqus

Home page item

Seguimi!

Articoli più letti