benzonifabrizio
Sto caricando...

non ho capito la domanda...

Leggo oggi sul Giornale di Brescia che la Piattaforma Civica di Francesco Onofri lancia un invito "ai giovani, in particolare ai ragazzi di Brescia per Passione di Laura Castelletti, già vicini ad Officina della Città in diverse occasioni". Da quando mi interesso alle vicende sociali della città, partecipando alla vita dell'associazione, mi sono occupato di vari temi, dall'Urban Center ai temi relativi alla mobilità ciclabile, dalla salvaguardia dell'ambiente e del territorio a wi-fi libero in città, temi per i quali, quando vi sono state visioni comuni, si è agito in stretta collaborazione con Francesco Onofri e Officina della Città. La cosa che ho apprezzato di questo percorso in BPP, è il fatto di non essermi mai dovuto chiedere se le iniziative da noi organizzate fossero, di destra o di sinistra! A questo punto mi chiedo: 1-fanno un appello ad aderire ad una "Piattaforma Civica" che si basa su quali punti concreti? quale programma? quali percorsi?? 2-perchè rivolgere un appello ai "giovani" di Brescia per Passione e non a tutta l'associazione? Chi rivolge tale appello sa bene di come all'interno di BPP vi siano decine di persone che, in modo naturale, condividono sforzi, fatiche ed insegnamenti indipendentemente dalla propria età, la propria provenienza politica e la propria storia, bensì accomunati da una visione di Brescia del futuro comuni a tutti! 3-perchè indire una conferenza stampa a "tre" in cui fare questo appello, quando le occasioni di dialogo e contatto diretto sono state molteplici senza che mai fosse stato citata questa cosa? Foto di Giulio Tonincelli
Reazioni: 
piattaforma civica 5917608367053449048

Posta un commento Disqus

Home page item

Seguimi!

Articoli più letti