benzonifabrizio
Sto caricando...

Chiesa Cattolica come la Croce Rossa Italiana


Ultimamente su facebook si sono diffusi numerosi gruppi, pagine, link in cui si chiede alla Chiesa Cattolica di rinunciare ai propri privilegi fiscali in un momento così difficile per i bilanci dello stato. Alcuni, più espliciti e duri, chiedono direttamente l'abolizione del 8X1000, il pagamento dell'ICI su tutti gli immobili etc etc etc.
Ho aderito a molti di tali gruppi, anche per leggere ed informarmi, ma rimanendo comunque convito che qualcosa che non vada ci sia. Moltissimi "amici virtuali" hanno in qualche modo condiviso i link da me pubblicati e viceversa non facendo altro che aumentare la mia consapevolezza di quanto questo tema sia vissuto in modo dubbioso da veramente tante persone, non solo non credenti come me.

A chi però mi ha criticato ribadendo il lavoro buono che la chiesa svolge, vorrei solo precisare come la penso:
Non credo assolutamente che la Chiesa Cattolica non svolga attività utili e necessarie per il paese anzi, il lavoro svolto dai parroci, dalle parrocchie, dai volontari e dai missionari è inestimabile. Allo stesso tempo il trattamento fiscale riservato al "terzo settore" (a Brescia attivissimo per esempio) è differente nonostante l'utilità sociale sia a mio avviso paragonabile.
In più quando si critica la chiesa Cattolica non si vuole ovviamente colpire la parte periferica della stessa, quella che ovviamente entra a contatto con chiunque viva nei paesi e nelle città, bensì l'apparato centrale del Vaticano, dei poteri forti, degli affari, dei complotti, dei sotterfugi, dei palazzi e dei terreni che possiede in tutta Italia. Non è sicuramente la chiesa che si legge in questo passo della bibbia: "«Guarite gli infermi, risuscitate i morti, sanate i lebbrosi, cacciate i demoni. Gratuitamente avete ricevuto, gratuitamente date. Non procuratevi oro, né argento, né moneta di rame nelle vostre cinture, né bisaccia da viaggio, né due tuniche, né sandali, né bastone, perché l’operaio ha diritto al suo nutrimento»" (Matteo 10, 7-10)

Pensando alla situazione della Chiesa Cattolica mi viene in mente quella della Croce Rossa Italiana, portata avanti da centinaia di volontari che fanno del bene, lavorano gratuitamente per il bene della collettività mantenendo e coprendo i debiti di un apparato centrale spendaccione, approssimativo e profondamente inadeguato. Ne parla molto chiaramente in una sua puntata la tramissione Report
Idem, a mio avviso, per la chiesa cattolica.
Reazioni: 

Posta un commento Disqus

Home page item

Seguimi!

Articoli più letti